Condizioni generali

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA E CONSEGNA DI GEESA B.V.,

depositate presso la Cancelleria del Tribunale distrettuale di Utrecht in data 17 agosto 1994 con il numero 127/94

ART. 1. APPLICABILITÀ DELLE CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA E CONSEGNA

Le presenti condizioni si applicano a tutte le offerte e i contratti di vendita stipulati da Geesa b.v. (nel prosieguo Geesa) come offerente o come venditore, a meno che non venga stipulato altrimenti, esplicitamente e per iscritto, da entrambe le parti.

ART. 2. OFFERTA

Un’offerta di Geesa è senza impegno a meno che dall’offerta stessa non risulti esplicitamente il contrario. Qualora un’offerta contenga una promozione non vincolante e qualora questa venga accettata, Geesa ha il diritto di revocare la promozione entro due (2) giorni feriali dal ricevimento dell’accettazione. Tutte le immagini, i disegni, i dati relativi ai pesi, alle dimensioni e ai colori sono solo indicativi.

ART. 3. CONTRATTO

I contratti di acquisto vengono conclusi al momento dell’accettazione scritta entro otto (8) giorni dal ricevimento dell’incarico fino al momento della spedizione della consegna da parte di Geesa all’acquirente. In deroga a quanto stabilito qui sopra, Geesa può anche accettare l’ordinazione piazzata dall’acquirente tramite l’invio delle merci all’acquirente stesso entro otto (8) giorni dall’incarico di consegna. In caso di modifiche all’incarico trasmesse telefonicamente o a voce dal committente, senza conferma scritta, il rischio per la realizzazione delle modifiche spetta al committente stesso. Le promesse e gli accordi verbali con i dipendenti di Geesa sono vincolanti per Geesa solo dopo e per quanto confermati per iscritto da Geesa stessa.

ART. 4. PREZZI

I prezzi indicati da Geesa sono al netto di IVA e altre spese di vendita e consegna e sono basati sulla consegna franco fabbrica, in base alle disposizioni Incoterms in vigore alla data dell’offerta, fatto salvo quanto altrimenti determinato nelle presenti condizioni. Con fabbrica si intenda il terreno di Geesa. Eventuali condizioni di consegna divergenti per ordini all’interno dei Paesi Bassi relativamente alle spese di trasporto, al supplemento per piccoli ordini e ai resi, sono indicate nel nostro listino prezzi. Qualora, dopo la data di stipulazione del contratto, uno o più dei fattori del prezzo di costo subiscano un incremento – anche qualora ciò avvenga in seguito a condizioni prevedibili – Geesa ha il diritto di incrementare di conseguenza il prezzo concordato. Se si verifica un aumento dei prezzi durante i primi tre mesi dopo la stipulazione del contratto, il committente può recedere dal contratto indipendentemente dalla percentuale dell’incremento. Qualora l’aumento di prezzo sia superiore al 15%, il committente ha il diritto di risolvere il contratto anche dopo il periodo summenzionato.

ART. 5. CONSEGNA

La consegna della merce ha luogo presso la sede di Geesa tramite la consegna al vettore o al committente. Geesa si riserva il diritto di consegnare l’ordine in parti. La data di consegna indicata nella conferma dell’ordine è una data obiettivo. Geesa farà tutto quanto ragionevolmente possibile per effettuare la consegna prima della data indicata o a quella data. Non appena Geesa viene a conoscenza di fatti o circostanze che rendono impossibile la consegna prima o alla data obiettivo indicata, ne darà notifica scritta all’acquirente indicando la nuova data di consegna prevista. Le altre disposizioni del contratto rimangono in pieno vigore. Una data di consegna concordata non è una scadenza definitiva, a meno che non sia stato espressamente concordato altrimenti. In caso di ritardo della consegna, a Geesa deve essere data comunicazione scritta di inadempienza.

ART. 6. TRASFERIMENTO DEL RISCHIO E DELLA PROPRIETÀ

Subito dopo la consegna della merce, o dal momento in cui il committente è inadempiente nello svolgimento dell’azione con cui deve collaborare alla consegna, il committente stesso si assume il rischio di tutti i danni diretti e indiretti che possono verificarsi su o attraverso questo prodotto, a meno che la causa del danno sia attribuibile a intenzione o grave colpa di Geesa. Qualora il committente sia inadempiente nello svolgimento di un’azione per collaborare alla consegna, Geesa ha diritto ad addebitare al committente stesso i costi di immagazzinaggio del prodotto. Fatto salvo quanto disposto qui sopra, la proprietà del prodotto passa dapprima al committente quando tutti gli importi dovuti dal committente a Geesa per le consegne o i lavori, compresi interessi e costi, sono stati pienamente corrisposti a Geesa. In tal caso Geesa avrà il diritto di accedere liberamente al prodotto. Il committente collaborerà appieno con Geesa per dare a quest’ultima la possibilità di esercitare la riserva di proprietà qui sopra indicata con il recupero del prodotto.

ART. 7. PAGAMENTO

Salvo quanto diversamente concordato, il pagamento deve essere effettuato entro trenta (30) giorni dopo l’invio della fattura. Tutti i pagamenti devono essere effettuati senza alcuna detrazione o compensazione presso l’ufficio di Geesa o su un conto corrente indicato da Geesa. Se il committente non paga entro i termini concordati, è legalmente in mora e Geesa ha diritto incrementare il proprio credito con un interesse per il ritardo secondo una percentuale di 4 punti al di sopra del tasso di sconto per le cambiali della Banca Olandese per ogni mese o parte di mese, il tutto a partire dalla data di scadenza della fattura. L’emissione di cambiali, assegni e documenti simili non vale come pagamento fino a quando Geesa non entra irrevocabilmente in possesso degli importi dovuti. I reclami relativi ai prezzi calcolati ed altre osservazioni riguardanti la fattura devono essere presentati, per iscritto, a Geesa entro otto (8) giorni dalla data della fattura. Qualora il committente sia inadempiente nel pagamento di un credito nei confronti di Geesa, quest’ultima ha il diritto di sospendere l’ulteriore esecuzione di tutti i contratti in corso fra essa e il committente fino ad avvenuto pagamento. Geesa ha anche il diritto di esigere garanzie di pagamento sufficienti prima della consegna; può sospendere l’evasione dell’incarico fino a che la richiesta di garanzia non sia stata soddisfatta. I pagamenti corrisposti dal committente servono sempre per il saldo di tutti gli interessi e costi dovuti e, in seguito, delle fatture esigibili che sono insolute da più tempo, anche qualora la controparte comunichi che il saldo di un determinato importo sia relativo a una fattura successiva. Geesa ha inoltre il diritto di addebitare al committente, oltre alla somma principale e agli interessi scaduti di cui sopra, tutti i costi ragionevoli, sia giudiziali che extragiudiziali (per quanto non liquidati), che scaturiscono dal mancato adempimento da parte del committente di un qualsiasi obbligo che consegue dal contratto e dalla presente clausola. Le spese di riscossione extragiudiziali sono determinate sulla base delle tariffe di riscossione dell’Ordine Olandese degli Avvocati, con un minimo di Eur 100,- IVA esclusa.

ART. 8. GARANZIA E RECLAMI

Fatte salve le limitazioni definite qui di seguito, Geesa garantisce sia la solidità del prodotto consegnato sia la qualità del materiale utilizzato e/ consegnato, per quanto riguarda eventuali danni al prodotto consegnato non rilevabili al momento della consegna, per i quali il committente dimostra che si sono manifestati entro il periodo di garanzia unicamente o prevalentemente come conseguenza diretta di un errore nella costruzione applicata da Geesa oppure in seguito a lavorazione imperfetta o uso di materiale di cattiva qualità. I termini di garanzia per i vari prodotti vengono riportati nel nostro listino prezzi. I reclami relativi a difetti visibili devono essere notificati a Geesa per iscritto entro otto (8) giorni dopo la consegna. In assenza di questo, si ritiene che il committente ha accettato irrevocabilmente la merce e non può più presentare alcun ricorso per il fatto che la merce consegnata non risponde a quanto concordato. Su giudizio di Geesa, i prodotti verranno riparati o sostituiti qualora l’acquirente dimostri di usare e manutenere normalmente il prodotto e qualora Geesa venga messa al corrente, per iscritto, dei difetti entro dieci (10) giorni dal momento in cui i difetti sono stati scoperti o avrebbero ragionevolmente potuto essere scoperti. In ogni caso la garanzia non copre difetti derivanti da o dovuti in tutto o in parte a:

  1. normale usura,
  2. non conformità al normale uso previsto,
  3. montaggio/installazione o riparazione da parte di terzi, tra cui il committente,
  4. materiali o prodotti utilizzati su consultazione con il committente,
  5. merci o materiali forniti dal committente al Geesa per la fabbricazione,
  6. materiali, merci, metodi e costruzioni, per quanto applicati su espressa istruzione del committente, nonché materiali e merci consegnati da o per conto del committente,
  7. componenti di terzi con cui Geesa collabora, per quanto queste terzi parti non concedano a Geesa alcuna garanzia.

Qualora Geesa sostituisca componenti/prodotti per rispondere ai propri obblighi di garanzia, i componenti/prodotti sostituiti diventano di proprietà di Geesa. La presunta inadempienza di Geesa dei propri obblighi di garanzia non esonera il committente da tutti gli obblighi derivanti per lui in base al contratto stipulato con Geesa.

ART. 9. RESPONSABILITÀ

Geesa accetta, per quanto non vi sia alcuna forza maggiore da parte sua, la responsabilità legale per danni a persone o cose in seguito ad errori ad essa attribuibili nell’esecuzione del contratto, per ogni danno in questione fino a un importo massimo per evento dell’assicurazione di responsabilità civile da essa stipulata.

ART. 10. FORZA MAGGIORE

Nelle presenti Condizioni Generali con forza maggiore si intende qualsiasi condizione indipendente dalla volontà di Geesa – anche qualora tale situazione fosse prevedibile al momento della stipulazione del contratto – che ostacola l’adempimento del contratto, definitivamente o temporaneamente, nonché, per quanto ivi non già compresi, guerre, minacce di guerra, guerra civile, sommosse, scioperi, serrate, difficoltà nei trasporti, incendio e altre gravi interruzioni nell’attività di Geesa e dei suoi fornitori.

ART. 11 SOSPENSIONE E RISOLUZIONE

  1. In caso di impossibilità di esecuzione del contratto a causa di forza maggiore, Geesa ha il diritto di sospendere – senza intervento giudiziario – l’esecuzione del contratto per un massimo di sei (6) mesi o di sciogliere il contratto, in tutto o in parte, senza essere tenuta a provvedere a un risarcimento dei danni. Durante la sospensione del contratto, Geesa è autorizzata, e alla fine costretta, a scegliere fra l’esecuzione o una risoluzione parziale o completa del contratto.
  2. Qualora il committente non adempia al proprio impegno a causa di una mancanza ad esso attribuibile, per esempio inadempienza, costui, dopo previo sollecito o altra dichiarazione per quanto richiesta, sarà tenuto a corrispondere a Geesa una penale fissata al 50% del prezzo di vendita concordato fra le parti oppure, a scelta di Geesa, a corrispondere il risarcimento dei danni ai sensi della legge.
  3. L’annullamento da parte del committente dopo la conferma d’ordine sarà vincolante per Geesa solamente qualora e per quanto costei accetti per iscritto. Abbiamo diritto ad addebitare al committente i danni conseguenti sostenuti da Geesa, qualsiasi essi siano, ma comprendenti esplicitamente perdita di utile, o, a scelta di Geesa, una penale pari al 40% del prezzo di vendita concordato prima dell’annullamento.

ART. 12. CONTROVERSIE

  1. Fatta salva l’applicazione del comma 2 del presente articolo e fatta salta la possibilità di richiedere un’ingiunzione preliminare per un procedimento sommario al Presidente del Tribunale distrettuale, tutte le controversie che possono sorgere in seguito a un contratto disciplinato completamente o in parte dalle presenti condizioni di consegna, oppure in seguito ad altri contratti derivanti dal suddetto contratto, ad eccezione del normale foro competente, vengono risolte tramite arbitrato. L’arbitrato viene nominato in accordo con gli statuti della Fondazione del Consiglio di Arbitrato nell’Industria e nel Settore Metallurgico, con sede a L’Aia, che decide in conformità con lo statuto del suddetto Consiglio.
  2. Le eventuali controversie saranno risolte solamente dal tribunale distrettuale competente, per quanto le controversie descritte nel comma precedente in conformità con le norme di procedura civile olandese siano di competenza del tribunale distrettuale.

ART. 13. DIRITTO APPLICABILE

Tutti i contratti su cui si applicano, totalmente o parzialmente, le presenti condizioni sono disciplinati dal diritto neerlandese, valido per il Regno in Europa.

In caso di controversie sull’interpretazione delle presenti Condizioni di vendita e di consegna, prevarrà il testo neerlandese.